La stampa 3D sta prendendo sempre più piede e lo possiamo vedere dai numerosi progetti presenti in rete o semplicemente su YouTube dove da un semplice “gioco” si è passati a creare delle vere e proprie opere d’arte. Arevo ne è l’esempio.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi8 con lettore di impronte integrato nel display?

Si presenta come una bicicletta di fascia alta ma la particolarità sta nel fatto che essa è stata completamente realizzata con una stampa 3D. L’azienda spiega come un processo se pur lungo – 2 settimane – per la realizzazione della bicicletta risulta prima di tutto più veloce di un processo tradizionale di creazione di un telaio in carbonio e meno difficoltoso. L’intero telaio è frutto di un unica stampa il che conferisce all’intera struttura proprietà di resistenza sopra la norma addirittura come un telaio in titanio. La bellezza di potersi avvalere di queste tecnologie che tramite una stampante 3D è possibile creare qualsiasi tipo di bicicletta sia che essa sia frutto di un design nuovo e stravagante, sia che vi è la necessità di ricreare un pezzo di ricambio di una bicicletta fuori produzione.
Avevo
Arevo come sottolinea il CEO Jim Miller non è una casa che produce biciclette ma voleva farsi promotrice delle infinite possibilità che ha questa tecnologia in un campo come questo. L’azienda comunque dopo l’enorme interessa maturato e grazie anche all’aiuto in fase di progettazione dello Studio West, ha deciso di produrre centinaia di biciclette, le quali però non saranno vendute direttamente da Arevo ma bensì dai partner che decideranno di collaborare.