Eccoci al secondo appuntamentofuori programma” sul blog Spazio iTech di questo Sabato a forti tinte tencologiche. Dopo aver visto in mattinata un articolo dedicato ad alcune ulteriori notizie legate al mondo Google e Pixel 4, per l’occasione di questa nuova scrittura rimaniamo in casa Big G. Non parleremo però di smartphone bensì della popolarissima piattaforma Youtube. Ho infatti visto giusto questa mattina un nuovo video veramente interessante che volevo commentare e condividere con voi. Il protagonista è nientemeno che Marques Brownlee, questa volta alle prese con un esperimento veramente bizzarro ma che potrebbe incuriosire molti di voi lettori ed utenti. Curiosi di scoprire di più? Continuate con la lettura insieme a me!

COME FUNZIONA LA RENDERIZZAZIONE DI YUOTUBE

I video di Marques sono un punto di riferimento per tutta la scena tech e non solo. Il livello di qualità e di dettaglio delle riprese, così come quella del montaggio lascia senza parole. Ma siamo sicuri che Youtube riesca a valorizzare al meglio tutti gli sforzi fatti in fase di registrazione e post produzione? E’ proprio questa la domanda che si è posto il giovane Youtuber, provando a rispondere con un test veramente interessante.

Youtube, la qualità conta?

DOWNLOAD-UPLOAD-DOWNLOAD DA YOUTUBE

Si sà che la qualità con la quale i video vengono caricati su Youtube viene in parte attenuata dal processo di renderizzazione presente sulla piattaforma. Ma quante volte questa pratica può essere eseguita sullo stesso video prima che questo diventi non più visualizzabile? Per scoprire infatti come e quanto agisca la renderizzazione software di Youtube, Marques ha deciso di registrare un breve video test e caricarlo sul tubo. Una volta fatto ciò ha scaricato il video e ricaricato nuovamente sui server Google. Il tutto per 1000 volte. Quale sarà stato il risultato finale? Dopo quanti video la qualità diventa insostenibile? E l’audio? Tutti interrogativi che potete risolvere godendovi il video cliccando QUI! Vi dico solo che ne vale veramente la pena…

E voi? Cosa ne pensate della piattaforma Youtube? Siete parte della grande famiglia del tubo? Ci seguite nei nostri video che carichiamo? Cosa ne pensate dell’esperimento di Marques? Diteci la vostra con un bel commento qua sotto!