E’ l’italiano Stefano Federici con l’opera “Come to me” il vincitore della terza edizione del premio internazionale di fotografia da smartphone.

Scopriamo come Stefano ha vinto il premio e gli scatti presentati per il concorso.

Premio Huawei Next Image

Huawei, leader mondiale della tecnologia, ha annunciato il nome del vincitore della terza edizione di HUAWEI NEXT-IMAGE, concorso internazionale nato per ridefinire il concetto di fotografia e della cultura visiva globale, che premia i migliori scatti realizzati con uno smartphone. E’ il fotografo italiano Federici Stefano ad aggiudicarsi il Gran Premio di 20.000 dollari messo in palio.

Il vincitore, Stefano Federici, si è aggiudicato i 20.000 dollari del premio finale,  l’ultimo smartphone HUAWEI P30 Pro, e l’opportunità di partecipare alla cerimonia di premiazione HUAWEI NEXT-IMAGE a Parigi, dove verranno consegnati i riconoscimenti anche ai vincitori delle altre sei categorie: per loro uno smartphone HUAWEI P30 Pro e 6.000 dollari ciascuno.

I giudici hanno elogiato l’eccezionale qualità, la diversità culturale e la sensibilità artistica dei partecipanti di quest’anno in tutte e sei le categorie, ma il talentuoso fotografo italiano Federici Stefano con l’opera intitolata “Come to me” ha saputo sorprendere i giudici del concorso.

LEGGI ANCHE BenQ | Nuovo monitor AQCOLOR P3 con Thunderbolt 3

 

L’impegno di Huawei per espandere il campo di applicazione delle sue tecnologie alle arti visive ed espressive non si conclude con la proclamazione dei vincitori dei NEXT-IMAGE Awards; ma prevede una serie di eventi tra cui la partecipazione a importanti mostre e roadshow in tutto il mondo, programmi volti a fornire corsi online di alta qualità, organizzazione di incontri e Masterclass tra studenti e artisti visivi e esperti di fotografia di livello internazionale.

Seguo la tecnologia fin da bambino, ho continuato questa mia passione tramite gli studi di ingegneria. Il settore che amo di più è quello mobile, ma ho una grande passione per il gaming PC. Lo smartphone che preferisco utilizzare è il Google Pixel, quando si prova l'esperienza utente pura di Google è difficile tornare indietro. Campo che sto cominciando ad inseguire ed approfondire è il settore delle reti e delle comunicazioni, mi affascina per la velocità di evoluzione e tutte le potenzialità che ha ancora inespresse.