Nonostante il mondo ormai praticamente già sapesse tutto in merito ai nuovi dispositivi facenti parte della gamma Mate 30 di Huawei, l’evento di lancio ha saputo regalare comunque alcune emozioni. In caso vi forse persi il live ecco quindi il nostro articolo con tutti i momenti salienti e le cose che dovete assolutamente conoscere!

HUAWEI MATE 30 PRO, GOOGLE SI, GOOGLE NO

Per coloro che erano alla ricerca dell’informazione principe riguardo i nuovi modelli Huawei, ecco a voi la tanto attesa risposta. Mate 30 PRO, Mate 30 ed il modello Porsche Design sono dotati di interfaccia EMUI 10 su base Android 10. Confermato quindi il supporto al robottino verde ma senza la presenza di nessun software Google installato a bordo. Presente invece tutto un set di applicativi progettati e studiati da Huawei per sostituire quelli che erano i programmi pensati da Big G (un sempio su tutti una nuova app galleria Huawei per sostituire Google Foto). Una notizia che era ampiamente nell’aria e che trova applicazione ufficiale, senza che però per il gruppo Huawei questa sia considerata come possibile fonte di criticità (le vendite in questo saranno arbitro e giudice per capire gli effetti del mancato accordo raggiunto con Google).

Mate 30 PRO

LE CARATTERISTICHE

Parlando invece della scena hardware, anche qui non ci sono sorprese di rilievo. Anzi si, qualche buona notizia è arrivata in ambito colori disponibili al lancio con due nuove varianti in ecopelle (delle quali una arancione veramente molto carina), che potrebbero essere un’ulteriore discrimine positiva per i futuri acquirenti. Si parla però di ulteriore discrimine in quanto tutte le altre caratteristiche da scheda tecnica sono realmente mostruose. A partire dal display, un 6.53″ OLED con notch, passando per il processore KIRIN 990 coadiuvato da 12 GB di RAM ed 1TB di storage interno (valori massimi). Il tutto con una batteria da 4500 mAh con supporto alla ricarica fast. Particolare menzione poi ad una scelta di design interente i pulsanti a scocca. L’introduzione del nuovo display con curvature ancora più pronunciate portano all’addio dei pulsanti per il volume, sostituiti con aree soft-touch. Una scelta interessante che sembra preparare l’utenza ad un futuro sempre più display centrico.

LE CAMERE

Particolare menzione al comparto fotografico. Il nuovo modulo è composto da un set multi lente così composto:

  1. CAMERA PRINCIPALE 40MP
  2. CAMERA ULTRA WIDE 40MP
  3. LENTE ZOOM 8MP
  4. SENSORE TOF

Particolare attenzione anche a riguardo il nuovo software per l’applicazione fotografica, per riuscire a spremere al meglio le funzionalità legate al super zoom (digitale fino a 30x) cosi’ come per l’ambito video (presenti alcune opzioni PRO legate proprio alla realizzazione di filmati). Visto il buon lavoro svolto con la gamma P20, ci aspettiamo verametne tanto da questi nuovi Mate 30, che sapranno quasi sicuramente conquistarsi il primo posto nelle varie classifiche multimediali per via della loro completezza.

Huawei Watch GT si aggiorna

NON SOLO MATE 30 PRO PER HUAWEI

Fin qui non abbiamo però specificato meglio quello che è il fratello minore di Mate 30 PRO. Il modello non pro infatti non dovrebbe vedere un lancio ufficiale nel mercato europeo, rendendolo di fatto interessante solo per il mercato legato all’import. Leggero calo per quanto riguarda alcuni aspetti tecnici (fotografici e di batteria soprattutto), per un modello che però sarà appunto poco appetibile per le nostre latitiduni. Cosa invece sarà interessante valutare sarà il nuovo wearable di Huawei. Il nuovo Watch GT2 si dota di un design con display quasi senza cornici e con la solita batteria incredibile (in Huawei dicono 2 settimane) con attenzione di riguardo agli aspetti sportivi e di salute. Interessante la presenza dello speaker e della capsula auricolare per la gestione delle chiamate.

ARTICOLO IN AGGIORNAMENTO CON COMUNICATO HUAWEI UFFICIALE IN ARRIVO