Momenti difficili per Gionee, la ditta cinese sta navigando in acque non proprio tranquille, complice la mancata presentazione di nuovi smartphone al MWC di Barcellona è sparita dal mercato. I rumors parlano di una società in piena crisi, che pare stia licenziando ben 50% dei propri dipendenti, contando che la società dovrebbe avere una forza lavoro pari a 8000 persone.

LEGGI ANCHE: Samsung Gear IconX si aggiornano con un diverse novità

Alcuni impiegati hanno dichiarato davanti ad una TV locale, la Netease, che per 2 mesi la società non ha lavorato e a loro sono state proposte soluzioni come una sorta di congedo obbligatorio o accettare una buona uscita. Scontato a dirlo che i pagamenti nel periodo di blocco della produzione non sono stati effettuati. La situazione è chiara, la società sta trovando molto difficoltoso pagare i lavoratori, partner commerciali e fornitori. Inoltre a Liu Rong, fondatore della società, a inizio anno il tribunale cinese ha congelato 41,4% delle azioni per due anni a causa di debiti di gioco non saldati.

Gionee

Nonostante queste notizie non incoraggianti la società sta pensando di espandere la propria rete commerciale in India e che stia lavorando per presentare uno smartphone con scanner di impronte digitali sotto il display.

Scrivere la biografia è a cosa che mi spaventa di più, ma proviamoci. Sono un viaggiatore incallito appena ho un momento prendo e scappo via, porto sempre con me una fotocamera e una lente super wide magari anche fish-eye. Quando vedete il mio nome significa che si sta parlando di wearable, fotografia, Linux o di tastiere meccaniche, che acquisto in maniera compulsiva. Profondo sostenitore che i switch migliori non esistono vago per il web alla ricerca di nuovi mondi inesplorati [click].