Viviamo in un mondo in cui gli smartphone sono sempre più simili. L’attesa dei dispositivi FOLD si sta prolungando oltre le aspettative iniziali, anche se oramai dovremmo esserci, non aiutando il settore a uscire dal periodo di stagnazione. Per questo le collaborazioni che i produttori riescono a mettere in campo con diversi brand riescono a rappresentare, di tanto in tanto, una boccata d’aria fresca per l’intero movimento. E’ stato il caso di OnePlus che ha messo le sue conoscenze tecniche al servizio del gruppo McLaren. Ancora prima era stato però il turno di Huawei, con i suoi dispositivi griffati Porsche Design. Una collaborazione che non accenna a rallentare o fermarsi, come scopriremo nell’articolo dedicato odierno. Continuate la lettura insieme a me per scopire, e vedere sopratutto in foto, il nuovissimo Huawei Mate 30 Pro Porsche Design.

MATE 30 PRO PORSCHE DESIGN

In un clima di incertezza generale a riguardo quello che sarà il futuro dell’intera famiglia MATE 30 di Huawei, e non solo, non potevamo non condividere con voi le immagini frutto della collaborazione con Porsche. Messi da parte infatti i dubbi sulle modalità, e tempi, di commercializzazione dei nuovi prodotti Huawei, non possiamo che rimanere stupiti difronte alla bellezza del terminale. Lo smartphone ricalca le linee dei passati modelli già frutto della collaborazione, con le scelte di materiali che ricordano il mondo sportivo di Porsche.

MATE 30 PRO PORSCHE DESIGN

FRA ESCLUSIVITA’ E RICERCATEZZA

Un dispositivo non per tutti, con il prezzo che potrà essere uno spartiacque già in partenza. Concentrandosi invece sul design ci troviamo davanti ad un interessante particolare. In differenza infatti rispetto all’applicazione rotonda del modulo fotografico sul MATE 30 PROnormale“, qui ci troviamo davanti ad un design squadrato. Forse perchè non erano presenti abbastanza richiami al mondo iPhone di Apple? A parte le battute non vediamo l’ora di vedere dal vivo il dispositivo, insieme a tutti i fratelli facenti parte della famiglia MATE. Sperando che il ban venga superato brillantemente dal produttore, per interesse di tutto il settore mobile…

E voi? Cosa ne pensate di queste collaborazioni nel settore smartphone? Diteci la vostra con un commento nel box qua sotto e condividete l’articolo con i vostri amici sui social!