Il 5G è di casa da Huawei! @IFA2019

Torniamo in casa Huawei sempre dalla fiera berlinese IFA 2019 per concludere il tour delle novità. Detto infatti di P30 che abbraccia Android 10 con nuove colorazioni a corredo, in questo articolo ci soffermiamo su tutte le altre chicche portate in visione all’evento. Continuate la lettura insieme a me per scoprire di cosa si tratta attraverso il comunicato stampa ufficiale!

5G MADE IN HUAWEI 

HUAWEI Kirin 990 (5G) è il primo SoC 5G al mondo e supporta la soluzione di smartphone 5G più compatta del settore. Con processo produttivo d’avanguardia 7 nm, Kirin 990 (5G) integra un modem 5G in un’area più piccola e con un consumo energetico inferiore. Kirin 990 (5G) è il primo SoC 5G full-frequency a supportare sia le architetture non stand-alone (NSA) che stand-alone (SA) e le bande di frequenza TDDD/FDDD, ed è dunque in grado di adattarsi a diverse reti e modalità di rete. Basato sull’eccellente capacità di connettività 5G del Balong 5000, Kirin 990 (5G) raggiunge il picco di downlink rate di 2,3 Gbit/s e il picco di uplink rate di 1,25 Gbit/s, offrendo esperienze 5G senza precedenti.

Kirin 990 5G

ACCESSORI PER UN ECOSISTEMA COMPLETO

Dotati di un elegante design e alloggiati in una custodia di ricarica rotonda, HUAWEI Freebuds 3 aderiscono perfettamente al padiglione auricolare, garantendo assoluto comfort e permettendo una presa ergonomica e naturale. Sono disponibili in due varianti di colore: nero e bianco. Grazie alla potenza del chip HUAWEI Kirin A1, HUAWEI Freebuds 3 garantiscono una connessione stabile e veloce, un suono di altissima qualità e una riduzione efficace del rumore. Si tratta dei primi auricolari in grado di eliminare il rumore ambientale in tempo reale.

Le nuove cuffie te TWS di Huawei!

NON SOLO MOBILITA’

Huawei ha inoltre presentato infatti il Wi-Fi domestico di nuova generazione, HUAWEI WiFi Q2 Pro. Dotato del chip modem PLC Gigahome5630 gigabit di Huawei e dell’innovativa tecnologia PLC Turbo, il router HUAWEI WiFi Q2 Pro migliora notevolmente l’anti-interferenza della rete PLC per assicurare trasferimenti dati veloci e bassa latenza, ponendo le basi per l’adozione diffusa di nuove tecnologie, come la banda larga 200 Mbps e l’ancora più veloce fibra ottica.

Non solo mobilità per il gruppo HUAWEI!

Un modo quindi di dimostrarsi più forti del momento attuale di difficoltà geo-politica, attraverso presentazioni e prodotti al servizio degli utenti. Ricordiamo infatti che sul brand e sul suo prossimo Mate 30 Pro aleggia lo spettro del ban statunitense. Solo il tempo potrà dire se il lavoro svolto sarà sufficiente a sventare le minacce.

E voi? Cosa ne pensate delle novità del gruppo Huawei? Quali saranno gli sviluppi ed il futuro per il produttore? Diteci la vostra utilizzando lo spazio del box qua sotto!

SOURCEComunicato stampa Huawei
Penso di amare gli smartphone in maniera incondizionata: sono il settore tech che ancora oggi è più in grado di affascinarmi ed appasionarmi. Sin dal mio primo dispositivo smart (il mitico LG Optimus ONE) passando per tutte le varie prove che ora mi portano a testare il maggior numero di cellulari posibili, il mio amore non è mai diminuito. ANZI! Ora questa mia grande passione si sta trasformando in qualcosa di più con Spazio iTech, dove ho la fortuna con recensioni, articoli ed attività social , di raccontarvi il mio punto di vista sul mondo tech!