Oggi non è una giornata felice. Quella che ieri è esplosa come notizia bomba nel settore tech – sportivo, oggi ha confermato la sua entità e gravità. In passato abbiamo già avuto modo di discutere sul nostro spazio di conversazione che è il buonasera tech di temi come pirateria e concetti collegati. Ora però ho pensato che fosse di nuovo il momento per dedicare qualche riga, e sentire qualche vostro pensiero, in merito. Continuate la lettura insieme a me!

LA PIRATERIA CI UCCIDE TUTTI

Voglio usare una frase forte e di impatto. La realtà però non è distante da questo semplice concetto. Pensare di essere più furbi di altri, in questo caso cercando di usufruire di servizi a pagamento in maniera illecità, dimostra tutta la nostra pochezza. Un modo per mettere in difficoltà un intero sistema e penalizzare tutti i membri di una comunità.

STOP ALLA PIRATERIA!

RICORDARSI DI FAR PARTE DI UNA COMUNITA’

Forse questo è il problema. Il non ricordarsi di far parte di un gruppo di persone che si presuppone dovrebbe vivere in armonia e con spirito positivistico. Pensare infatti di voler prevalere sugli altri pensando che le proprie azioni, soprattutto se illecite, non creino effetti sugli altri è da IGNORANTI! Penso sia arrivato il momento di portare un NO fermo e chiaro nei confronti di chi trasgredisce le regole che la comunità ha imposto per il suo stesso benessere e per la sua sopravvivenza. Puntare il dito contro chi si sente superiore e chiedere pene certe nei confronti dei “furbi“, finora sempre inpuniti.

Vorrei sapere il vostro parere in merito e chiedervi veramente tutti insieme di porre un fine al mondo della pirateria. Ogni gesto, anche il più piccolo del singolo, se positivo può aiutare a crescere insieme!

APPUNTAMENTO A DOMANI!