Alcuni dispositivi Android, ovvero Google Pixel 2 e 2 XL, sono stati afflitti da uno strano bug dall’aggiornamento ad Android 8.1. Questo bug riguarda le funzionalità multi-touch del dispositivo e premendo lo schermo con due dita contemporaneamente è possibile registrare movimenti non attuati realmente. Il problema è più presente nei giochi, ma può essere individuato anche in alcune app. È un bug piuttosto fastidioso e può rovinare l’esperienza d’uso dello smartphone.

Pixel 2

LEGGI ANCHE Samsung Gear IconX ricevono un importante aggiornamento

Numerosi sono i rapporti sul bug di Google Issue Tracker e la compagnia sembra averlo finalmente affrontato. Una prova della correzione imminente si trova nel progetto open source Android, in cui è presente una pagina denominata “Fix resampling for multiple pointers”.

Il problema multi-touch apparentemente proveniva da un problema di ricampionamento. Il ricampionamento è essenzialmente il processo di conversione dei comandi su uno schermo in comandi. Quando due pressioni dello schermo si verificano nello stesso momento, Android diventava matto e inviava diverse “coordinate” per quei tocchi, attuando poi azioni non esistenti.

Ricordiamo la scheda tecnica di Google Pixel 2 XL:

  • Dimensioni: 145,3 x 69,3 x 7,8 mm
  • Peso: 143 Grammi
  • Display: 4,97” Full HD(1920 x 1080 pixel), 441 PPI, AMOLED
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 835
  • RAM: 4 GB
  • Memoria interna: 64/128 GB, UFS 2.1
  • Fotocamera principale: 12 MP con stabilizzazione OIS
  • Fotocamera frontale: 8 MP
  • Connettività: LTE, Wi-Fi dual band, Bluetooth 5.0, GPS, NFC, USB Type-C
  • Batteria: 2.770 mAh
  • Certificazione IP: IP67
  • Sistema operativo: Android 8.1 Oreo

FONTE