LG ha da poco annunciato che LG G5, LG K10 2017, LG K8 2017 e LG X power2 saranno aggiornati ad Android 8.0 Oreo. L’azienda mantiene così fede al rinnovato impegno di offrire ai propri consumatori smartphone duraturi e affidabili. L’aggiornamento per il modello LG K10 2017 è pronto per il download sulle varianti no brand e con marchio Vodafone e introduce anche la popolare modalità ritratto per i selfie, già disponibile sulla gamma di smartphone di LG lanciata nel 2018. Gli altri modelli riceveranno l’aggiornamento ad Android 8 entro la fine dell’anno.

Sistema operativo Oreo

Con il sistema operativo Oreo, Google ha introdotto una serie di funzioni utili che contribuiscono a un’esperienza d’uso dello smartphone ancora più semplice e ricca. Queste nuove funzionalità includono il raggruppamento delle notifiche, il supporto per la compilazione automatica e la modalità Picture-in-Picture per i video. Android 8.0 Oreo garantirà inoltre agli utenti LG un significativo miglioramento delle prestazioni delle app e l’ottimizzazione della durata della batteria.

LG prosegue nel proprio impegno di offrire smartphone di lunga durata con aggiornamenti software costanti, anche per i modelli della precedente generazione. L’istituzione del Software Upgrade Center globale di LG, dedicato a fornire aggiornamenti più rapidi e tempestivi per i propri smartphone, continua a mostrare risultati. Su 8 modelli lanciati nel 2017, infatti, ben 6 riceveranno Android 8.0. Nel corso di quest’anno l’azienda aveva già aggiornato anche un’altra serie di smartphone, che includeva LG V30 ThinQ, LG G6 e LG Q6.

LG non si concentra solo nel fornire ottimi smartphone per tutte le fasce di prezzo, ma si impegna inoltre a fornire agli utenti dispositivi regolarmente aggiornati con il sistema operativo più recente e funzionalità utili”, ha dichiarato David Draghi, Mobile Communication Director di LG Electronics Italia. “L’assistenza post-vendita è la priorità per LG e continueremo a dimostrare che mettiamo sempre le esigenze dei nostri clienti al primo posto”.