Razer™, il leader globale nel lifestyle gaming, annuncia il lancio del Razer DeathAdder V2 e del Razer Basilisk V2, l’ultima versione rispettivamente del mouse più venduto e del gaming mouse altamente personalizzabile dell’azienda, entrambi aggiornati con tutti gli avanzamenti tecnologici leader di settore di Razer.

Mantenendo linee esclusive ed ergonomia ai massimi livelli, Razer DeathAdder V2 integra il Focus+ Optical Sensor di Razer, gli Optical Mouse Switch e il cavo Razer™ Speedflex, che lo rendono un’arma imprescindibile nell’arsenale di ogni gamer.

Ergonomia leggendaria, modellata alla perfezione

Studiato specificamente per mani di dimensioni medio/grandi, l’esclusiva ergonomia del DeathAdder è adatta sia per gli utenti che prediligono la presa con tutto il palmo che per quelli che adottano uno stile ad artiglio.

LEGGI ANCHE: Lenovo ThinkBook Plus: il notebook con display e-Ink nella cover!

Performance migliorate

Il DeathAdder V2 è dotato di 8 pulsanti programmabili, completamente personalizzabili tramite Razer Synapse 3.

Il nuovo mouse dispone ora anche dell’Advanced On-board Memory, con spazio per salvare fino a 5 profili sul mouse.

Grazie al supporto per Razer Chroma™ RGB è possibile personalizzare gli schemi di colore e sincronizzarli sul DeathAdder V2 con gli altri dispositivi abilitati.

PREZZO E DISPONIBILITÀ

79.99€

GIOCA A MODO TUO CON IL RAZER BASILISK V2

Razer Basilisk V2, beneficia di molti degli aggiornamenti del DeathAdder V2 pur mantenendo tutte le funzionalità personalizzabili tipiche della famiglia Basilisk.

Dotato delle medesime tecnologie avanzate di DeathAdder V2, Basilisk V2 dispone di 11 pulsanti programmabili tra cui la paletta multifunzione e la resistenza personalizzabile della rotellina di scorrimento.

PREZZO E DISPONIBILITÀ

89.99€

 

Seguo la tecnologia fin da bambino, ho continuato questa mia passione tramite gli studi di ingegneria. Il settore che amo di più è quello mobile, ma ho una grande passione per il gaming PC. Lo smartphone che preferisco utilizzare è il Google Pixel, quando si prova l'esperienza utente pura di Google è difficile tornare indietro. Campo che sto cominciando ad inseguire ed approfondire è il settore delle reti e delle comunicazioni, mi affascina per la velocità di evoluzione e tutte le potenzialità che ha ancora inespresse.