Tempo di collaborazioni al CES di Las Vegas, ZTE e Wearsafe sono a lavoro per presentare sul mercato dei wearable sicuri, in grado con la semplice pressione di un tasto di chiamare i soccorsi.
La collaborazione vede anche la partecipazione di Qualcomm che come è facile intuire poterà all’interno del progetto i suoi processori wear. Con molta probabilità lo sviluppo sarà: processore Qualcomm Snapdragon Wear 1100, hardware di ZTE e software Wearsafe.

LEGGI ANCHE: HTC 10 riceve Android 8.0 Oreo negli USA

La dotazione dello Snapdragon Wear 1100 fa si che i dispositivi saranno dotati di tecnologia LTE a basso consumo e sopratutto di una funzione GPS più precisa. Il GPS è uno di quei punti su cui si sta lavorando con maggior enfasi, anche perché risulta fondamenta in un’operazione di salvataggio. Il funzionamento dovrebbe essere questo: alla pressione di un tasto partirà un messaggio contenente un flusso audio e la posizione GPS. Flusso audio che conterrà anche 60 secondi antecedenti alla pressione del pulsante SOS.
Per ora non si hanno ulteriori notizie sulla commercializzazione e sul tipo di samrtwatch, le aspettative sono molto alte anche per la presenza di questi tre colossi.