Xiaomi ha lanciato Mi A1, il suo primo e fin’ora unico smartphone con Android One, nel settembre 2017, allo scopo di realizzare uno smartphone con una versione di Android sempre aggiornata per i prossimi due anni.

All’evento di presentazione, Xiaomi e Google promisero regolari aggiornamenti delle patch di sicurezza ogni mese insieme ad Android Oreo entro il 2017, poichè arrivò con Android Nougat.

La società ha chiuso i test Beta di Oreo 8.0 a metà dicembre e ha rilasciato l’aggiornamento stabile al pubblico il 31 dicembre. Insomma, un po’ a fatica, Xiaomi è riuscita a mantenere la promessa fatta durante l’evento di lancio, sebbene abbia poi sospeso l’aggiornamento a causa di problemi di stabilità, poi successivamente risolti.

Xiaomi Mi A1 è però rimasto con Android 8.0 Oreo, e fin’ora non ha ricevuto l’aggiornamento ad Oreo 8.1, sebbene il dispositivo sia stato lanciato con il programma Android One. Secondo alcune fonti, però, sembra che le cose possano cambiare a breve, poichè proprio ieri la società ha iniziato a rilasciare l’aggiornamento ad Oreo 8.1 agli utenti Closed Beta. L’aggiornamento porta anche le patch di sicurezza di giugno sul dispositivo, ma sorprendentemente la società non ha ancora aggiunto il supporto Treble al dispositivo.

LEGGI ANCHE: OnePlus 6 riceve la OxygenOS 5.1.7

La società ha anche promesso che Mi A1 sarà tra i primi dispositivi a ricevere l’aggiornamento ad Android P, ma dovremo aspettare ancora un po ‘di tempo per vedere se Xiaomi sarà in grado di mantenere la promessa.

FONTE