Gli smartphone più attesi di Xiaomi quest’anno sono probabilmente Mi Mix 2S e il Mi 7. Entrambi presenteranno l’ultimo SoC di Qualcomm, lo Snapdragon 845, e sono previsti per il lancio subito dopo l’imminente Mobile World Congress di Barcellona.

Tuttavia, non tutti sono entusiasti dell’acquisto di smartphone costosi ed questo è il motivo per cui aziende come Xiaomi offrono molti dispositivi diversi in varie fasce di prezzo. Uno dei prodotti più apprezzati di Xiaomi è sicuramente la gamma Mi Max, smartphone noti per le batteria gigantesche, cosi come le dimensioni. Quest’anno dovremo vedere l’uscita del nuovo Xiaomi Mi Max 3.

I colleghi di XDA hanno ottenuto esclusivamente i file del firmware, dal quale vengono fuori interessanti novità.  A livello di specifiche dovremo avere un display 18:9 da ben 7 “, una doppia fotocamera posteriore e un SoC Qualcomm Snapdragon 630 o Qualcomm Snapdragon 660, a seconda del modello.

 

Dal firmware analizzato viene fuori che questo dispositivo potrebbe essere dotato anche di ricarica wireless. Al momento nessuno smartphone Xiaomi ha mai supportato la ricarica wireless Qi in precedenza, ma Xiaomi è finalmente entrata a far parte del Consorzio Wireless Power lo scorso anno. Probabilmente il primo sarà lo Xiaomi Mi 7, ma sembra che anche il prossimo Mi Max 3 ne sarà dotato.

All’interno dell’APK MIUI Keyguard, sono infatti state scoperte delle stringhe relative alla ricarica wireless. Ci sono delle stringhe che indicano che la ricarica si arresta nel caso in cui se il dispositivo viene spostata dalla base di ricarica.

LEGGI ANCHE: BQ Aquaris X e X Pro ricevono la beta di Android 8.1 Oreo

Inoltre, è stata trovata una guida grafica realizzata da Xiaomi che mostra all’utente come posizionare il proprio dispositivo sul caricatore wireless. Il telefono mostrato nella grafica non è probabilmente il prossimo Mi Max 3, perché è possibile che la grafica mostri semplicemente un dispositivo generico per la futura gamma di smartphone di Xiaomi con funzionalità di ricarica wireless.

Inoltre sono stati anche scoperti quali sensori della fotocamera verranno utilizzati dal dispositivo, grazie a un file di configurazione. Sul retro, il dispositivo avrà un sensore IMX363 di Sony o una S5K217 + S5K5E8 di Samsung con doppia fotocamera. Sul fronte, ci sarà un sensore S5K4H7 di Samsung. Tuttavia, sembra che la parte anteriore del dispositivo possa essere dotata anche di un altro sensore di imaging: uno scanner per l’iride.

Il modulo ausiliario anteriore menzionato è l’ OmniVision 2281 che “sfrutta un pixel da 1,12 micron con tecnologia PureCel per consentire il riconoscimento preciso e affidabile del diaframma su smartphone, tablet e notebook”. Sembra che questo sensore sia ancora in fase di sviluppo per il dispositivo.

Per quanto riguarda il software, il firmware suggerisce che il dispositivo esegue Android 8.1 Oreo. In particolare, il primo livello API impostato nelle proprietà del file di build era 25, il che significa che l’azienda ha cominciato a lavorare su questo dispositivo con Android 7.1 Nougat. È possibile che questo dispositivo venga però già rilasciato con Android 8.1.

Altri aspetti secondari che sono stati rivelati sono che il dispositivo avrà uno slot per doppia scheda SIM, supporto per schede SD, un sensore IR, LED per notifiche, audio Dirac, codec audio aptX e aptX HD Bluetooth di Qualcomm.

Questo è tutto quello che si sa sul prossimo Xiaomi Mi Max 3, che sembra sarà un medio gamma davvero interessante.

FONTE