Canon decide di rivoluzionare il suo parco fotocamera con il nuovo sistema EOS R. L’azienda annuncia la nascita della sua prima fotocamera di tipo mirrorless full frame con il nuovo innesto RF.

La macchina fotografica è stata studiata per essere utilizzata in ambito professionale, particolare attenzione è stata messa nella messa a fuoco che in modalità automatica è risultata la più veloce al mondo tra le mirrorless full frame. Spesso molti fotografi si lamentavano dell’incapacità di mettere a fuoco in presenza di scarsa illuminazione, questo ora non è più un problema perché la mirrorless riesce a mettere a fuoco in condizioni di luce scarsa fino a -6 EV. Il parco obiettivo anch’esso è stato pensato per un pubblico molto esigente infatti la nuova gamma di obiettivi RF si basa su meccaniche di produzione e standard qualitativi all’apice del processo produttivo di casa Canon.

Parlando di specifiche l’innesto RF ha una connessione di tipo a 12 pin con un tiraggio di 10 mm e un diametro molto ampio di 54 mm che consente un ampia flessibilità nella fase di progettazione di obiettivi. Il sensore è un CMOS full frame da 35 mm con circa 30,3 milioni di pixel, il tutto è gestito dal processore DIGIC 8 per avere sia una qualità di elaborazione rapida che di grande livello. Il Digital Lens Optimizer è in grado di correggere situazioni di aberrazioni cromatiche dell’obiettivo, questo grazie all’interconnessione che c’è tra l’obiettivo e il corpo macchina. Se il sistema AF è il fiore all’occhiello della camera basti penare che in uno scatto continuo raggiunge fino a 8 fps in AF fisso e 5 fps in messa a fuoco continua. Il display inoltre è di tipo touch e grazie al Drag AF potremmo toccare sul display per mettere a fuoco selezionando tra 5.655 posizioni di AF.

Canon

La classe dei videomaker apprezzerà sicuramente la possibilità di fare riprese in 4K con controllo completo sull’audio (acquisizione tramite jack 3.5 mm). Sempre in ambito video apprezzabile il fatto che lo schermo è orientabile e grazie alla funzionalità touch vista sopra potremmo andare a fare numerose regolazioni come il focus peaking e il focus guide per la messa a fuoco a fuoco manuale. Possibilità di registrare fino 10 bit su recorder esterno tramite HDMI e utilizzare Canon Log per avere dei filmati flat da post produrre con color correction dedicate.

Canon

Parlando di ottiche, quest’ultime sono state studiate per enfatizzare il sistema e spiccano un RF 50mm f/1.2 L USM, una focale fissa molto luminosa che restituisce un livello di dettaglio e nitidezza senza pari. RF 24-105 f/4L IS USM, che è il tuttofare della serie RF in grado di districarsi in maniera eccellente sia nelle riprese video sia in una giornata di shooting fotografico. Se decidiamo di restringere la nostra focale ma di aumentare la qualità allora possiamo puntare su un RF 28-70 f/2L USM con un f/2 costante su tutta la focale in grado di offrirci supporto in tutte quelle situazioni di scarsa luminosità. Infine c’è l’RF 35 f/1.8 IS Macro STM, pensato per la street photography e per la fotografia di viaggio. Si fa apprezzare anche sui primi piani dove restituisce uno sfocato morbido.

La disponibilità sarà a partire dal 9 ottobre ad un prezzo per il solo corpo di €2.629 da aggiungere ai 2.629€ per il 50mm f/1.2, 1.259€ per il 24-105, 3.429€ per il 28-70mm f/4L e 579€ per il 35mm f/1.8.

 

EOS R – Caratteristiche principali

  • Combinazione di obiettivi RF ad alte prestazioni, sensore CMOS full frame da 35 mm con circa 30.3 megapixel effettivi e processore d’immagine DIGIC 8
  • -6 EV: la prima fotocamera al mondo con messa a fuoco in condizioni di scarsissima illuminazione
  • 0,05 secondi: la messa a fuoco automatica più veloce al mondo tra le fotocamere mirrorless full frame
  • Digital Lens Optimizer
  • Touch and Drag AF – 5.655 posizioni selezionabili AF
  • Scatto silenzioso
  • Video 4K con uscita a 10 bit tramite HDMI
  • Disponibile a partire dal 9 Ottobre 2018
Scrivere la biografia è a cosa che mi spaventa di più, ma proviamoci. Sono un viaggiatore incallito appena ho un momento prendo e scappo via, porto sempre con me una fotocamera e una lente super wide magari anche fish-eye. Quando vedete il mio nome significa che si sta parlando di wearable, fotografia, Linux o di tastiere meccaniche, che acquisto in maniera compulsiva. Profondo sostenitore che i switch migliori non esistono vago per il web alla ricerca di nuovi mondi inesplorati [click].