Fuji X-A7 è la prima entry-level della casa giapponese, la prima con display snodato. La fotocamera è dotata di un sensore APS-C da 24 Megapixel di nuova concezione, con materiali di univa concezione che contribuiscono a rendere la fotocamera molto veloce in fase di scatto. La bontà di questo sensore si vede anche nei video dove possiamo spingerci verso una registrazione in 4K a 30fps. 

il sensore ha 8,5 volte in più di pixel rispetto al modello precedente (X-A5), per un totale di 425 punti di messa a fuoco automatica. Lo scatto a raffica raggiunge i 6fps meno impressionante. Il tutto si traduce in una messa a fuoco molto precisa e veloce con così tanti punti a nostra disposizione non avremo nessuno problema a catturare quasi ogni scena. Uno dei pezzi forti del modello è sicuramente il grande schermo posteriore da 3.5 pollici con un aspect ratio da 16:9, i 2,76 milioni di punti sono molti di più delle pari concorrenti o di categoria superiore. La luminosità a detta della casa madre è buona per un utilizzo outdoor e non aver problemi anche con il sole a picco. Presente il  joystick per la messa a fuoco che si muove su 8 direzioni, comodo anche per navigare nel menu. Lo schermo come letto nelle prime righe è snodato ed il meccanismo permette di essere usato anche per riprendersi magari per girare un vlog o scattare banalmente un selfie. Vi dico per i vlog perché la macchina ha l’ingresso microfonico cosa non da poco sopratutto quando si sta parlando di una macchina entry-level questo permette di montare un microfono esterno senza problemi. Presenti infine la porta mini usb e micro-hdmi, la prima serve non solo per caricare la batteria ma bensì per trasferire i file al computer/tablet. La seconda invece serve per trasmettere l’immagine su un monitor. Le immagini possono essere scambiate anche tramite connessione Wi-Fi/Bluetooth di cui la camera è dotata. 

Uno dei punti distintivi di Fuji è sicuramente il suo design vintage, la A7 non è da meno infatti implementa sul top una serie di rotelle e controlli dal look vintage. Parlando di autonomia la batteria NP-W126S garantisce fino a 440 scatti, e come abbiamo visto poco fa può essere ricaricata direttamente in macchina tramite la porta mini usb. Il prezzo al momento del lancio è di 769,99 euro in kit con un XC 15-45mm f/3.5-5.6 OIS con la vendita prevista a partire da ottobre 2019.

Scrivere la biografia è la cosa che mi spaventa di più, ma proviamoci. Sono un viaggiatore incallito appena ho un momento prendo e scappo via, porto sempre con me una fotocamera e una lente super wide magari anche fish-eye. Quando vedete il mio nome significa che si sta parlando di wearable, fotografia, Linux o di tastiere meccaniche, che acquisto in maniera compulsiva. Profondo sostenitore che i switch migliori non esistono vago per il web alla ricerca di nuovi mondi inesplorati [click].