Avete presente quando un brand introduce nella propria lineup produttiva  un prodotto totalmente fuori quello che è il suo profilo prodotti? Ecco oggi vi parliamo di Makita. L’azienda giapponese che è leader nella produzione di attrezzatura e utensili professionali ha presentato una macchina del caffè alimentata a batteria.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi Mix 2s sarà molto più vicino al passato di quanto non si sperava

Il prodotto in questione non poteva non essere rugged e non avere una sigla chiara e semplice. CM501D è stata pensata per tutte quelle situazioni dove non possiamo avere una presa di corrente ma che non vogliamo assolutamente rinunciare ad un buon caffè. Mi viene in mente situazioni tipo picnic (Pasquetta si avvicina) o alla scoperta di qualche posto sperduto nel mondo o banalmente in un cantiere. L’aspetto industriale e antiurto è ancor più confermato dal suo peso che raggiunge 1,5 kg.

  Makita

L’alimentazione avviene tramite batteria ed è la stessa usata da altri utensili Makita così da non dover comprare batterie ad hoc. Con una batteria da 18V lei riesce a garantire 5.3 tazze di caffè. Un prodotto veramente particolare che solo il gusto di possederla dovrebbe farvi correre ad acquistarla. Il suo prezzo è di 111 dollari ed in dotazione non troveremo ne caricabatterie, ne la batteria venduti separatamente.

Scrivere la biografia è a cosa che mi spaventa di più, ma proviamoci. Sono un viaggiatore incallito appena ho un momento prendo e scappo via, porto sempre con me una fotocamera e una lente super wide magari anche fish-eye. Quando vedete il mio nome significa che si sta parlando di wearable, fotografia, Linux o di tastiere meccaniche, che acquisto in maniera compulsiva. Profondo sostenitore che i switch migliori non esistono vago per il web alla ricerca di nuovi mondi inesplorati [click].