Recensione Realme 6 PRO

Dopo aver provato soltanto pochi mesi fa la generazione Realme 5, torniamo oggi molto volentieri a parlare dei nuovi smartphone dell’azienda cinese. In questo caso per la recensione di Realme 6 PRO. Ci avrà convinto come i suoi predecessori? Leggetevi questa nostra recensione testuale, a lato della prova video presente sul nostro canale Youtube, per scoprirlo!

Realme 6 Pro, la nostra recensione!

RECENSIONE REALME 6 PRO

Display

Punto debole del dispositivo. Ci troviamo davanti ad un pannello da 6.6″ in risoluzione Full HD+ in tecnlogia IPS. Bella la presenza del refresh rate a 90 Hz. Un pò meno la presenza del doppio foro frontale per le camere anteriori. La tecnologia IPS LCD non è un male in assoluto, il problema è che anche confrontandolo con altri medi gamma, l’LCD adottato da Realme risulta un po tendente al grigio. Sarebbe stato meglio evitare i 90HZ e prediligere un pannello di qualità migliore. I neri e i bianchi sono comunque ben calibrati e i colori naturali e luminosi. Si può trovare di meglio in questa fascia di prezzo, peccato!

Camera

Il punto di forza che da a quel PRO il vero significato. Puo tranquillamente competere con alcune fotocamera dei top. Grandangolo, normale e zoom 2X hanno bei colori e una gestione dell’hdr software davvero di qualità. La camera principale da 64MP garantisce quindi una resa ottimale, anche in condizioni di scarsa illuminazione dove viene in aiuto il software dedicato della modalità notte. Lato camera frontale invece, data proprio la doppia lente, troviamo l’opzione per i selfie grandangolari. Risoluzione ottica principale 16MP, ottima per il dettaglio. Per vedere le immagini in qualità originale non compressa, così come vedere dei sample video, l’appuntamento è sul nostro Gruppo Aperto Telegram!

Audio

Audio mono con volume e qualità nella media. Anche la vibrazione e feedback al tatto risultano nella media della fascia. Nulla da segnalare di particolare in questa sezione. Se a fronte di una spesa di 200€ la mancanza dell’audio stereo può essere in qualche modo compresa, quando si alza l’asticella oltre alle 300€, certe “dimenticanze” iniziano a pesare. Positivo però la presenza del jack audio per chi ancora nel 2020 utilizza cuffie con cavo.

Processore – RAM – ROM

Realme non “abbandona” il percorso Qualcomm Snapdragon per questo terminale. Il processore 720G, erede del 730, conferma qui tutta la sua bontà. A livello di performance difficile metterlo in cirsi, come ormai quasi tutti gli smartphone della fascia media.  RAM da 6 GB e ROM da 128GB, ulteriormente espandibili. Menzione d’onore per il classico “carrellino” delle sim che oltre a permettere l’espansione tramite micro SD non obbliga a sacrificare la seconda SIM. Bene così!

Software

Altra area che convince sempre di più sugli smartphone Realme. Dopo un debutto europeo troppo condizionato da “mamma” Oppo, ormai i tempi sono maturi per l’adozione su tutta la nuova, ed ormai anche vecchia, line up di smartphone Realme dotati di UI proprietaria. Una ventata d’aria fresca che strizza l’occhio ad Android Stock, pur mantenendo alcune feature e personalizzazioni uniche e distintive.

Batteria

Altra area che convince di questo Realme 6 Pro. 4300 mAh non sono forse il dato più alto mai visto su di un dispositivo mobile, ma complice l’hardware a bordo e la giusta cura software, arriverete sempre a sera con un pò di riserva extra, giusto per non dovervi preoccupare durante il giorno. E nel caso abbiate proprio bisogno di un po’ di carica, grazie al caricatore in dotazione che supporta la ricarica a 30W in soli 30 minuti raggiungerete circa il 69% di carica.

Prezzo

Si allinea con i medi gamma ma tra i medi gamma ha forse un qualcosa in piu. 350€ sono corretti per le prestazioni che questo Realme 6 Pro garantisce anche grazie allo snap 720G, processore però che troviamo anche in altri smartphone della concorrenza alla metà del prezzo… Per sceglierlo quindi l’attenzione principale è da ricercarsi nell’esperienza multimediale fotografica, dove effettivamente le ottiche a bordo permettono di differenziarlo in positivo rispetto ai suoi rivali in stessa fascia di prezzo. Peccato un pò per il pannello LCD che non è sicuramente il più bello visto a bordo di uno smartphone.
In generale si assiste qui ad un aumento di qualità che si sente e si nota rispetto alla passata generazione. Dovete però capire se per voi questo è sufficiente a giustificare la spesa pressochè raddoppiata rispetto alla gamma precedente. Lasciamo a voi il giudizio nel box dei commenti qua sotto oppure su Youtube. Buon shopping

LINK ACQUISTO: Sito Ufficiale

Penso di amare gli smartphone in maniera incondizionata: sono il settore tech che ancora oggi è più in grado di affascinarmi ed appasionarmi. Sin dal mio primo dispositivo smart (il mitico LG Optimus ONE) passando per tutte le varie prove che ora mi portano a testare il maggior numero di cellulari posibili, il mio amore non è mai diminuito. ANZI! Ora questa mia grande passione si sta trasformando in qualcosa di più con Spazio iTech, dove ho la fortuna con recensioni, articoli ed attività social , di raccontarvi il mio punto di vista sul mondo tech!