Nuovo Lunedì e nuovo appuntamento con la nostra rubrica serale quotidiana Buonasera Tech. Mi scuso con voi lettori per il percorso ad ostacoli di settimana scorsa che ha portato la rubrica a non essere sempre regolare. Fra Podcast, progetti video su YouTube e molto altro il tempo è sempre troppo poco. Questa settimana però la promessa e di portare la nostra rubrica ai fasti che merita, con un appuntamento ogni giorno sempre alle 18:30. Per iniziare la settimana ho pensato di voler dedicare una puntata alla sfida in atto ormai da diversi anni fra il mondo dell’e-commerce ed i negozi fisici (capirete a breve perchè abbia scelto Mediaworld nel titolo come esponente). Pronti a scoprire i miei pensieri e commentare insieme a me i ragionamenti in merito? BUONA LETTURA!

AMAZON VS MEDIAWORLD

Come ben saprete il weekend appena trascorso è stato caratterizzato dalla promozione speciale Mediaworld NO IVASe ci seguite sui social saprete che ieri, Domenica, mi sono recato in un centro commerciale per vedere di persona se effettivamente potesse esserci qualche affare convincente e se l’affluenza in store fosse alta. Se per il primo aspetto non ho trovato molte sorprese, per quanto riguarda l’affluenza sono rimasto veramente colpito. La coda alle casse, così come quella delle persone in attesa di un addetto nei vari reparti, mi ha stupito. Le persone sono quindi sempre fidelizzate alle vecchie concezioni di acquisto?

La lotta fra e-commerce e store virtuali

I PROBLEMI DEL FISICO (MEDIAWORLD ECC…)

Sia chiaro, ho una certa cattiveria nei confronti delle realtà fisiche. Un giudizio negativo frutto di anni nei quali gli addetti alle vendite hanno prosperato sull’ignoranza delle persone finendo per fregare i clienti non smaliziati. Partendo da questo punto di vista capirete come non posso che essere contento nel vedere dati sempre maggiori legati alla migrazione degli utenti sull’e-commerce. Anche ieri infatti nel vedere i consigli che venivano dati agli acquirenti, così come la disponibilità degli addetti Mediaworld che rasentava il limite del ridicolo, non posso che confermare questa mia avversione, ormai giustificata, nei confronti del mondo fisico.

IL MIO CONSIGLIO

Il consiglio che posso darvi è quindi sempre quello di appoggiarvi al virtuale, ormai sintomo di garanzia e qualità simili, se non maggiori, del fisico. I prezzi poi non saranno altro che un dato positivo per spingervi all’acquisto via internet. Se proprio dovete acquistare in store, almeno aspettate queste promozioni “speciali”, che poi tanto speciali per il prezzo medio web non sono, senza aspettarvi però preparazione e disponibilità da parte di chi dovrebbe essere li ad aiutarvi. Per fortuna esistono i blog di tecnologia

E voi? Quali sono le vostre esperienze in questa lotta fra e-commerce e negozi fisici? Ditemi la vostra e commentate qua sotto, oltre condividere l’articolo con i vostri amici!

A DOMANI